martedì 24 febbraio 2009

Carnevale

.
Non che il carnevale sia un ricorrenza che io adori, ma c'è una cosa che adoro fare (e mangiare) in questo periodo: le FRAPPE.
Di ricette ne ho trovate e provate tante, ognuno ha la sua.
Ma quella che finora mi ha convinto di più è questa:
500 grammi di farina
30 grammi di burro a temperatura ambiente
2 uova intere
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 bicchiere di vino
mezzo bicchiere di grappa (ma io da modenese metto mezzo bicchiere di Sassolino)
Metto tutti gli ingredienti nel robot e impasto.
Appena la pasta è amalgamata, la metto sul tagliere e finisco di impastare a mano.
Tiro la sfoglia sottile sottile (uso la macchinetta nell'ultimo buchino) e taglio a losanghe facendo un taglietto centrale - dicono che aiuti a "gonfiarsi" meglio la frappa durante la frittura.
A questo punto friggo in abbondante olio di arachidi, deve essere bello caldo, in modo che le frappe appena toccano l'olio, fanno le bollicine e si colorano al volo - bastano pochi secondi di frittura.
Metto in un vassoio e spolverizzo con lo zucchero velo.

Volete favorire?

6 commenti:

mariaerba ha detto...

sono molto invitanti ;)
ciao Maria

Rosanna ha detto...

favorisco ben volentieri!!! bbbuoneeee

Raffa ha detto...

Decisamente appetitose!
RAffa

Puntini ha detto...

Se sono buone come son belle, immagino non ci siano già più...da un pezzo :-D

Paola.

elenamac ha detto...

buoniiiiiiiiiiiiiiiii!! Da noi si chiamano cenci!!!
ele

LauraD ha detto...

Che belle e chissà che buone! Io nemmeno quest'anno ho fatto dolci a carnevale, in famiglia quasi tutti malaticci e la domanica stavano a casa perciò niente frittelle di nessun tipo.